Tarte alle pesche e ribes / Pfirsich-Ribisel-Tarte





Mamma mia quanto sono stufa di questa frutta di pessima qualità, che la compri bellissima e due giorni dopo ha la muffa alta un dito!! Pensavo che comprandola bio magari la situazione migliorasse un pochino...e invece no!
Stamattina ho visto due pesche che cominciavano ad andare a male e, dopo aver tenuto a bada un principio d'ulcera, mi son messa a cercare una ricetta per un dolce con le pesche, in modo da "salvare" almeno le altre!
Cerca e ricerca, mi imbatto in una ricetta di una tarte alle pesche, con un'impasto al quark che mi fa subito venire l'acquolina, e penso anche a quella manciata di ribes che se ne sta lì triste nel frigo da qualche giorno...ecco la ricetta che fa per me! Naturalmente la modifico un po', ma neanche troppo, ed ecco di seguito la mia versione, che è ideale anche per i vegani, dato che è priva di uova e burro, ed il latte vaccino può essere facilmente sostituito con latte di soia, riso, mandorle ecc.
La versione originale è su www.lecker.de.


Ingredienti (per una tortiera a cerniera di 26 cm.):

- 1 kg. di pesche
- 1 manciata di ribes rossi
- 125 g. di quark (ma anche la ricotta va benissimo!)
- 60 g. di zucchero
- 1 cucchiaino di essenza di vaniglia
- 4 cucchiai di latte (vaccino, di soia, di mandorle, o quello che volete!)
- 4 cucchiai di olio vegetale
- 1 pizzico di sale
- 1 bustina di lievito per dolci
- 250 g. di farina 00
- la scorza grattugiata di un limone non trattato
- 4 cucchiai di confettura di albicocche


Mettete sul fuoco una pentola media con acqua e portate ad ebollizione.
Tuffatevi le pesche, lasciatele dentro per circa 10 secondi, scolatele con un mestolo forato e trasferitele in una terrina piena d'acqua freddissima.
Pelate le pesche e tagliatele a fettine.
Dedicatevi ora alla preparazione della base.

Preriscaldate il forno a 200° (sopra e sotto, non ventilato).

In una terrina amalgamate, con l'aiuto dello sbattitore elettrico, il quark (o la ricotta), lo zucchero, la vaniglia, la scorza di limone, il latte, l'olio ed il sale.
Mescolate la farina ed il lievito ed aggiungete a poco a poco all'impasto, continuando poi la lavorazione con le mani: l'impasto è simile ad un lievitato!
Stendete un disco con l'impasto, aiutandovi con un mattarello, e foderateci la tortiera imburrata ed infarinata.

Stendete sulla base le fettine di pesca e cospargetele di ribes.
Riscaldate la confettura in un pentolino e colatela quindi sulla frutta.
Infornate sul ripiano inferiore del forno per circa 35 minuti.
Fate raffreddare completamente prima di servire.



Deutsche Version




Ich liebe Pfirsiche, aber hier in Österreich sind sie oft ungeniessbar, egal ob bio oder nicht: sie werden unreif und klein verkauft, und werden nach 2 Tage schimmelig!
Ich kann aber trotzdem nicht immer wiederstehen, wie vor ein paar Tagen, dann kaufe ich sie und ärgere ich mich, weil sie wieder schlecht werden!
Heute habe ich gemerkt, wie ein paar Pfirsiche angefangen hatten, schimmelig zu werden, habe ich aber die anderen durch diesen Tarte retten und geniessen können!

Das Rezept ist vom www.lecker.de inspiriert worden.



Zutaten (für eine 26 cm. Springform):

- 1 Kg. Pfirsiche

- 1 handvoll rote Ribisel

- 125 g. Topfen (Quark)
- 60 g. Zucker

- 1 TL Vanilleextrakt

- 4 EL Milch (für Veganer Soja-, Reis- oder Mandelmilch)

- 4 EL pflanzliches Öl
- 1 prise Salz

- 1 Päckchen Backpulver
- 250 g. Universalmehl

- die geriebene Schale einer unbehandelten Zitrone

- 4 EL Marillenkonfitüre



Einen mittelgroßen Topf mit Wasser zum kochen Bringen.
Pfirsiche darin ca. 10 Sekunden kochen lassen, in kaltem Wasser abschrecken und häuten.
Stein entfernen und in Spalten schneiden. Zur Seite stellen.


Ofen vorheizen (200° Ober- und Unterhitze).

Springform befetten und bemehlen.


In einer Schüssel Topfen, Zucker, Vanille, Zitronenschale, Milch, Öl und Salz mit dem Handrührgerät cremig rühren.

Mehl und Backpulver mischen und zu Topfenmischung dazugeben. Mit den Händen zueinem glatten Teig verkneten.

Teig rund ausrollen und damit die Springform bekleiden.


Pfirsichspalten und Ribisel auf dem Teig verteilen.

Marillenkonfitüre erwärmen und Obst damit übergiessen.

Tarte im unteren drittel des Ofens ca. 35 Minuten backen.

Vor dem Servieren komplett auskühlen lassen.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

4 commenti:

accantoalcamino ha detto...

Aspetto volentieri gi avere il quark, è tutta un'altra cosa, ciao.

Alex ha detto...

Che bello, un altro blog italo-tedesco! Sei in Germania o in Italia?
Spettacolare questa torta. Proprio oggi ho comprato pesche e ribes. Solo che aspetto con questo caldo ad accendere il forno.
A presto

La Titti ha detto...

@ accantoalcamino: hai ragione, è molto diverso, ma anche molto difficile da trovare in Italia, o almeno credo!(fatemi sapere, che son curiosa) La ricotta come consistenza va benissimo, nel caso si volesse sostituire.

@ Alex: sono in Austria! Benvenuta, io il tuo blog lo conosco bene e lo seguo appassionatamente, sei molto brava, sia in cucina che dietro l'obiettivo!
Buon fine settimana!

astrofiammante ha detto...

finalmente un dolce senza burro, il quark qui lo trovo al negozio italo-tedesco, quindi ci posso provare!!! ciao.

Posta un commento