Buchteln



Mmmh...eccovi una ricetta molto golosa e burrosa: per chi non li conoscesse, i Buchteln sono delle focaccine lievitate ripiene di marmellata, cotte al forno l'una accanto all'altra. Tradizionalmente sono servite accompagnate da salsa di vaniglia.
Io purtroppo non avevo una pirofila adatta: sarebbe ideale che i Buchteln stessero l'uno accanto all'altro e toccassero i bordi della tortiera già prima della cottura, in modo che possano crescere in altezza durante la cottura e compattarsi bene.
Tuttavia li ho appena assaggiati e, forma ideale o no, sono deliziosi!!!
La ricetta, indovinate un po', l'ho trovata sul numero di LECKER di Gennaio/Febbraio 2009.

Ingredienti per 8 Buchteln:

- latte : 1/8 di litro + 100 ml
- 275 gr. di farina 00
- 50 gr di zucchero + 2 cucchiai
- sale
- 1 uovo
- burro: 25 gr + 50 gr.
- 21 gr. di lievito di birra fresco
- 8 cucchiaini di marmellata che più vi piace (classica è quella di prugne)

Intiepidire 100 ml di latte e sciogliervi dentro il lievito di birra.
In una terrina mettete la farina, 75 gr. di zucchero, un pizzico di sale, l'uovo e 25 gr. di burro ammorbidito, versateci sopra il latte con il lievito ed impastate il tutto con le fruste a cavatappo, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per 45- 50 minuti.

Con le mani ben infarinate formate con l'impasto lievitato un rotolo di circa 5 cm. di diametro e tagliatelo in 8 fette.
Formate con ciascuna fetta un cerchio grande come un palmo di mano, stendetevi al centro un cucchiaino di marmellata e richiudete come mostrato sotto.


Stendete le 8 palline con la chiusura verso il basso in una teglia imburrata ed infarinata (niente teglie a cerniera..la salsa al burro che preparerete successivamente uscirebbe dalle giunture...io, furbona, l'ho fatto). Come vi ho detto prima, l'ideale è che le palline ci stiano giuste giuste, avendo contatto tra loro e con i bordi.
Coprite di nuovo con un canovaccio e fate lievitare una mezz'ora.
Nel frattempo preriscaldate il forno ventilato a 175°.

Terminata la seconda lievitazione, scaldate in un pentolino 1/8 di litro di latte con 2 cucchiai di zucchero, scioglietevi dentro 50 gr. di burro e ricoprite i Buchteln con la salsa ottenuta.
Infornate e cuocete per circa 20 minuti.
Servite tiepidi, se volete spolverizzateli di zucchero a velo e accompagnate con della salsa di vaniglia: un modo veloce per fare la salsa alla vaniglia è utilizzare metà sacchettino di miscela per budino alla vaniglia, mantenendo la stessa quantità di latte!


Deutsche Version

Ein echter Klassiker: ofenfrische Buchteln!
Ich hatte dafür leider keine passende Ofenform: die sollte genau so groß sein, dass die Buchteln kein Platz zwischeneinander und Kontakt zum Rand haben...ich muss sagen, meine schmecken trotzdem fantastisch ;)
Das Rezept habe ich vom LECKER, Ausgabe Januar/Februar 2009.

Zutaten für 8 Buchteln:

- Milch: 1/8 Liter + 100 ml
- 275 g. Universalmehl
- 50 g. Zucker + 2 EL
- Salz
- 1 Ei
- Butter: 25 g. + 50 g.
- 21 g. frische Hefe
- 8 TL Marmelade (die klassische Version ist mit Pflaumenmus)

100 ml Milch lauwarm erwärmen und darin Hefe auflösen.
Mehl, 75 g. Zucker, eine Prise Salz, Ei und 25 g. weiche Butter in eine Schüssel geben; alles mit Hefemilch übergiessen und mit den Knethaken des Handrührgeräts zu einem glatten Teig verkneten. Zudecken und ca. 50 Min. gehen lassen. Auflaufform fetten.

Mit bemehlten Händen Hefeteig zu einer Rolle formen, in 8 Scheiben schneiden.
Jede Scheibe rund flach drücken und mit 1 TL Marmelade füllen, Ränder zusammendrücken und Kugeln formen (siehe Photo unten!).


Kugeln mit der Naht nach unten in die Form setzen; zudecken und 30 Minuten gehen lassen. Daweil Backhofen vorheizen (Umluft 175°).

1/8 Liter Milch mit 2 EL Zucker erwärmen und 50 g. Butter darin schmelzen. Buchteln mit der Butter-Milch-Soße übergießen und im vorgeheizten Ofen ca. 20 Minuten backen.
Die Buchteln schmecken am besten lauwarm, mit Puderzucker bestäubt und mit heißer Vanillesoße serviert!

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

8 commenti:

Gunther ha detto...

che gran bella spiegazione, mi hai fatto venire voglia domenica che ho più tempo magari me lo preparo

La Titti ha detto...

Mi raccomando, se li fai poi dimmi come ti sono venuti!

iana ha detto...

sisi i buchteln, io li mangiavo spesso da havelka a vienna , conosci? E' un posto pieno d'atmosfera e i loro buchteln sono la fine del mondo

La Titti ha detto...

Guarda, io non ci sono mai stata pur avendone sentito molto parlare soprattutto per gli artisti che lo frequentavano, si dice anche che servano i migliori Buchteln in assoluto! Mi sa proprio che dovrò farci un salto prima o poi!

francesca ha detto...

Non li conoscevo, faccio qualcosa di simile ma con il ripieno salato il Danubio... Provero`
Francesca

Maurina ha detto...

E' come il Danubio dolce... almeno io lo conosco con quel nome. Buonissimo

iana ha detto...

Ma te dove vivi di preciso?

Manderley ha detto...

Muy buena pinta el brioche!

Posta un commento