Crepes ripiene di coste e feta / Mit Mangold und Feta gefüllte Palatschinken



Non so voi come la pensiate, ma mi sembra che le coste siano una di quelle verdure che la maggior parte della gente non mangia volentierti e che spesso non sa nemmeno come preparare. Devo ammettere che anche nella mia cucina sono una new entry, ma una di quelle che è destinata a restare, una di quelle che apprezzo sempre di più, man mano che le conosco.
Le crepes ripiene e gratinate sono tra i piatti preferiti e più cucinati a casa mia, ma questa versione è una novità e vi assicuro che l'abbinamento tra il dolce delle coste ed il salato della feta è proprio fantastico. A proposito, per chi di voi non conoscesse affatto la feta, vi rimando a Wikipedia.
Per la ricetta delle crepes vi rimando a questo post che ho pubblicato a ottobre, mentre di seguito vi spiego come ho preparato il semplicissimo ripieno.

Ingredienti per il ripieno di 8-9 crepes:

- 1 cespo grande di coste (naturalmente meglio se BIO)
- 1 spicchio d'aglio
- 150 gr. di feta (Bio)
- del prezzemolo fresco
- sale e pepe q.b.

In una padella molto capiente mettete a scaldare un po' d'olio evo e soffriggetevi velocemente (senza che imbrunisca) lo spicchio d'aglio schiacciato.
Aggiungete le coste tagliate a striscioline (circa 2 cm. di larghezza): mi raccomando, per chi di voi non conoscesse bene questo ortaggio, anche la parte bianca del gambo viene consumata, e va tagliata più sottile delle foglie, altrimenti rimane dura!
Cuocete coperta a fuoco medio/basso per una mezz'ora (fino a che anche la parte bianca è ben tenera).
Pepate e salate leggermente (non esagerate, la feta è già molto salata).
In una terrina mescolate le coste cotte con la feta tagliata a cubetti fini ed il prezzemolo tritato.
Preriscaldate il forno (grill ventilato a 180°).
Riempite ciascuna crepe con un cucchiaio abbondante di ripieno, chiudete a mò di cannellone e disponete su una pirofila imburrata. A piacere spennellate le crepes con della panna (o panna acida) e spolverate con abbondante formaggio grana.
Infornate e gratinate per una decina di minuti.



Deutsche Version

Viele leute mögen ja keinen Mangold, oder vielleicht wissen einfach nicht, wie man ihn an besten kochen kann. Ich finde ihn eigentlich toll: er ist gut, sehr gesund und auch ziemlich billig!

Für den Palatschinkenteig (ergibt ca. 8 Stück):


- 100 g. Mehl
- 2oo ml. Milch
- 2 Eier

- 1 TL Sonnenblumenöl

- Salz

In einer Schüssel die Eier mit den Scheebesen kurz schlagen; unter ständigem Rühren zuerst Mehl dann Milch langsam dazugeben. Öl und wenig Salz hinzufügen.
In einer Palatschinkenpfanne ca. 8 Stück dünne Palatschinken backen.

Für die Füllung und co.:
- 1 großer Mangold
- 1 Knoblauchzehe
- 150 g. Feta
- Petersilie
- ca. 50 g. geriebener Parmesan

- 3 EL saure Sahne

- Salz und Pfeffer


Mangold in feinen Streifen schneiden und waschen. In einer großen Pfanne etwas Olivenöl erhitzen und gepresster Knoblauch darin kurz braten. Mangoldstreifen dazugeben und zugedeckt ca. 30 Minuten braten (bis die weißen Stücke weich sind). Wenig Salz und Pfeffer dazugeben (Vorsicht: Feta ist ziemlich salzig!).
In einer Schüssel den gekochten Mangold und die in Würfeln geschnittene Feta mischen, Petersile dazugeben.
Ofen vorheizen (180° Umluft-Grill).

Jede Palatschinke mit ca. 1 EL Mangold-Feta-Mischung füllen und aufrollen.
Die gefüllten Palatschinken in eine gefettete Ofenform geben, mit saurer Sahne bepinseln und mit Parmesan bestäuben.

Im vorgeheizten Ofen ca. 15 Minuten backen.

Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

5 commenti:

Maurina ha detto...

Dopo una bella sequenza di dolci, ecco un piatto salato. Altrettanto buono direi. Le coste le prendo poco anch'io, di solito preferisco erbette e spinaci (perche' prendo i sacchetti gia' puliti - sono una pigrona in questo senso -)

francesca ha detto...

Noi adoriamo le mangold...ops le bietole volevo dire.
Ciao francesca

Extramamma ha detto...

Anch'io adoro le crepes le ho fatte anche stasera, questa ricetta di biete e feta la copio, io uso sempre gli stessi ripieni e devo un po' ampliare!
ciao, che belle foto, e il cavallo? Mia figlia è pazza per i cavalli :-)

La Titti ha detto...

@ Maurina: ti capisco!Purtroppo qui in Austria non trovo mai niente di già pulito :( quindi mi tocca comunque prepararmi tutto da sola...uffa!

@ Francesca: anche io spesso le chiamo col nome tedesco perchè spesso non mi viene mai subito in mente il nome italiano ;)

@Extramamma: il cavallo della foto è una cavalla "matta" che vive in stato semibrado in montagna e spesso "attacca" i passanti che non le stanno simpatici!! Io per fortuna sembro piacerle molto, tanto che si è perfino lasciata fotografare!

iana ha detto...

Io le adoro le biete! E poi nelle crepes con la feta devono essere uno spettacolo!

Posta un commento