Kanelbullar!



Queste girelle alla cannella sono uno dei dolci più serviti nei caffè svedesi...e capisco benissimo il perchè!
Nascono dopo la prima guerra mondiale, in un momento in cui c'è maggiore disponibilità di ingredienti, e sono così amati, che  nel 1999 gli Svedesi hanno deciso di fissare il 4 ottobre come "Giorno del Kanelbulle"! (penso che d'ora in poi lo festeggerò anch'io ;)))
Devo confessare di non aver saputo resistere al profumo della cannella di questi dolcetti neanche per un minuto...me ne sono pappato uno non appena la prima infornata era pronta...mamma mia che delizia!!


Ingredienti (per circa 16 Kanelbullar):

- 300 ml. di latte tiepido
- 21 g. di lievito di birra fresco
- 600 g. di farina 00
- 1 uovo BIO
- 50 g + 5 cucchiai di zucchero di canna
- 1 pizzico di sale
- 1 cucchiaino di cannella in polvere
- 75 g. + 50 g. di burro


Sciogliere il lievito nel latte tiepido e mettere da parte.
In una terrina molto capiente versate la farina, 50 g. di zucchero di canna, il pizzico di sale, l'uovo e 75 g. di burro liquefatto. Versateci sopra il latte col lievito ed impastate (con le fruste impastatrici) fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo. Formate una palla, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare per 30 minuti.

Stendete con un mattarello la pasta su un piano infarinato, formando un rettangolo di 20x50 cm.
Sciogliete i 50 g. di burro e tenetene da parte 1 cucchiaio (vi servirà dopo la cottura); spennellate il rettangolo con il burro fuso in modo omogeneo.
Mescolate 5 cucchiai di zucchero con la cannella, tenete da parte un cucchiaio della miscela, che vi servirà per guarnire le girelle appena sfornate.
Spolverizzate il rettangolo di impasto in maniera omogenea con lo zucchero alla cannella, quindi arrotolatelo su se stesso dalla parte del lato lungo.
Tagliate 16 fettine di circa 3 cm di spessore e stendetele su delle teglie da forno ricoperte di carta antiaderente. Appiattite bene le girelline col palmo della mano.
Coprite e lasciate lievitare per 20 minuti.
Nel frattempo preriscaldate il forno (180° ventilato oppure 200° sopra e sotto).

Infornate 6 girelline per volta e fate cuocere ciascuna infornata per 10 minuti.
Non appena estrarrete le Kanelbullar dal forno, spennellatele col burro fuso e spolverizzate con lo zucchero alla cannella.
Sono deliziose sia tiepide che fredde!




Deutsche Version





Diese Zimtschnecken sind eine der beliebtesten Süßspeisen Schwedens...und ich kann es auch verstehen...sie sind einfach unwiderstehlich! Die Schweden lieben sie so sehr, dass sie ihnen sogar einen Tag gewidmet haben: den 4. Oktober ist Kanelbullens dag!


Zutaten (für 16 Stück):


- 300 ml. lauwarme Milch
- 21 g. frische Hefe
- 600 g. Universalmehl
- 1  BIO Ei
- 50 g + 5 EL Rohrzucker
- 1 Prise Salz
- 1 TL Zimt
- 75 g. + 50 g. Butter


Hefe in der Milch auflösen und zur Seite stellen.
In einer großen Schüssel Mehl, 50 g. Rohrzucker, Salz, Ei und 75 g. zerlassene Butter kurz mischen. Mit Hefemilch übergießen und alles zu einem glatten Teig kneten (am besten mit den Knethaken des Handrührgeräts).
Eine Kugel formen, mit einem Tuch zudecken und 30 Minuten gehen lassen

Teig  auf einer bemehlten Arbeitsfläche zum Rechteck ausrollen (20x50 cm).
50 g. Butter schmelzen, 1 EL davon für später beiseitestellen und mit der übrigen Butter den Teig bepinseln.
5 EL Zucker mit Zimt mischen, 1 EL davon für später beiseitestellen und mit dem übrigen Zucker den Teig bestreuen.


Teig von der Längsseite her aufrollen und in 16 ca. 3 cm. dicke Scheiben schneiden.
Schnecken auf 2-3 mit Backpapier ausgelegten Bleche legen und flach drücken.
Mit dem Tuch wieder zudecken und 20 Minuten gehen lassen.
Daweil Ofen vorheizen (Umluft 180° oder Ober- Unterhitze 200°).

Schnecken 10 Minuten lang backen, dann sofort mit Butter bepinseln und mit Zimtzucker bestreuen.
Lauwarm oder kalt servieren.




Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

10 commenti:

Francesca ha detto...

mmmm che fame!!!!! IO adoro la cannella

pagnottella ha detto...

Una come me che AMA la cannella, deve provarli! Più tardi (o al massimo domani) mi metto all'opera...
Cara con questa dose quante ne vengon fuori?

Marjlou ha detto...

Che peccato non averle mai assaggiate!
Complimenti, sono bellissime, e sicuramente molto buone!
Proverò a farle presto!

La Titti ha detto...

Grazie per i complimenti ragazze!
Fatemi sapere come vi sono venute se le proverete!
@ Pagnottella: a me ne sono venute 17, leggermente più piccole del palmo di una mano...soffici come nuvolette...mmmhh!

Betty ha detto...

direi che sono davvero eccezionali... segno!
buona serata.

APRANZOCONBEA ha detto...

Buoni, buonissimi! Da noi il 4 ottobre si festeggia il santo della città, San Petronio...proverò a parlargliene...;-)

La Titti ha detto...

Buongiorno a voi!
Bea, penso che non avrebbe nulla in contrario ;) !
Buon weekend a tutte!

giulia pignatelli ha detto...

Titti cara, questi dolci sono sempre ottimi!!!

ELel ha detto...

Che panza di questi dolci ci siamo fatti nei nostri viaggi in Scandinavia!!!

elena ha detto...

Tittiiiiiiiiii! ho provato la ricetta! ...e siccome ad Enrico non piace la cannella...mi vergogno un pò...ma mi sono pappata tutte le girelle!!!! :P

Posta un commento