Rhubarb cobbler





Rieccola qua!
Eh sì, sono di nuovo nel vecchio continente, ma mooolto controvoglia...il jetlag mi sta distruggendo: ho tipo dei momenti di assenza totale accompagnati da crollo della testa ed occhio rosso/lacrimante, ma mi riprenderò, lo prometto!

Stamattina ho sfogliato i miei 5 libri portati dal Canada (le valigie stavano letteralmente esplodendo al check-in..eheheh) e, come al solito, per non perdere ancora le sensazioni ed i sapori raccolti, mi son messa subito all'opera su questo dolce proposto da Karen Barnaby nel suo libro "The passionate cook".

Le quantità nel libro sono tutte in "cups", io le ho trasformate in grammi, perchè so benissimo che nessuno in Italia ha una cup misuratrice americana!


Ingredienti (la tortiera può avere un diametro max di 27 cm.):

- 420 gr. circa di rabarbaro tagliato a cubotti di 2,5 cm
- 150 gr. di zucchero di canna + 150 gr. per l'impasto
- 80 gr, di burro sciolto
- 2 uova leggermente sbattute
- 120 ml. di latte
- 225 gr. di farina 00
- 2 cucchiaini di lievito per dolci
- 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

In una terrina mescolate il rabarbaro a tocchetti con 150 gr. di zucchero di canna e mettete da parte.

Preriscaldate il forno (non ventilato) a 175°.
Imburrate ed infarinate la vostra tortiera.

In una terrina capiente mescolate velocemente le uova, il resto delle zucchero, il burro sciolto, il latte, la vaniglia, la farina ed il lievito.
Versate l'impasto nella tortiera e distribuitevi sopra in modo omogeneo il rabarbaro zuccherato.

Infornate per circa 50 minuti.
Servite tiepida accompagnata, se volete, da dell'ottimo gelato alla vaniglia.




Deutsche Version




Und da bin ich wieder...aber seeeehr ungern :(
Der Jetlag bringt mich um: ich habe Momente, wo ich komplett abwesend bin, der Kopf fällt um, die Augen werden rot und wässrig...schön, oder?
Was ich in Kanada wirklich vermisst habe, war das Kochen, also heute Früh habe ich sofort meine 5 kanadische Kochbücher durchgeblättert und diesen wunderbaren Kuchen gebacken (Rezept vom "The passionate cook", Karen Barnaby
).

Zutaten (Kuchenform max 33 cm Durchmesser):

- 420 g. Rhabarber (in 2,5 cm großen Würfeln geschnitten)

- 150 g. Rohrzucker + 150 g. für den Teig
- 80 g. zerlassene Butter
- 2 Eier, leicht verquirlt

- 120 ml. Milch

- 225 g. Universalmehl

- 2 TL Backpulver

- 1 TL Vanilleextrakt


In einer Schüssel Rhabarber und 150 g. Zucker mischen, zur Seite stellen.


Ofen vorheizen (Ober- und Unterhitze, 175°); Kuchenform befetten und bemehlen.


In einer großen Schüssel Eier, Milch, Butter, restliche Zucker, Vanilleextrakt, Mehl und Backpulver schnell mischen; Teig in die Form ausgießen und die Rhabarberstücke darauf verteilen.

50 Minuten im vorgeheizten Ofen backen.

Lauwarm servieren (mit Vanilleeis schmeckt er am besten)!


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

7 commenti:

pagnottella ha detto...

Sono troppo curiosa circa il rabarbaro!
I rientri sono sempre un pò "traumatici" ^_^
Baci e grazie per la conversione!

APRANZOCONBEA ha detto...

interessante questa ricetta...il rabarbaro per me è ancora un tabù...nel senso che non ho mai osato...anche perché mica si trova così facile, eh! ma son sempre più curiosa ;-) bentornata!

La Titti ha detto...

Mie care,
anch'io fino a pochi mesi fa non sapevo praticamente neanche che gusto avesse il rabarbaro, ma dopo aver provato diversi dessert buonissimi (anche in Canada, presso l'istituto d'arte culinaria) mi sono appassionata moltissimo a questa pianta, che purtroppo in Italia è cosí rara!

accantoalcamino ha detto...

Ciao, ieri in Austria ho trovato il rabarbaro..sono emozionata come una scolaretta il primo giorno di scuola!!

La Titti ha detto...

Evviva! Vedrai che quando inizi a cucinare col rabarbaro, non riuscirai più a farne a meno!

APRANZOCONBEA ha detto...

ciao Titti! ma tu il rabarbaro lì a vienna ce l'hai a portata di manina...no? me lo ricordo anclora..e senti, hai fatto un corso all'istituto d'arte culinaria? o si mangia solo?

La Titti ha detto...

Ciao Bea!
Io ci ho solo mangiato, per ora, perchè l'ho scoperto troppo tardi! Però fanno dei corsi super-intensivi della durata di 6 mesi per diventare cuochi...ci sto facendo un pensierino...
Inoltre tengono anche corsi di panificazione, corsi brevi di pasticceria, lezioni private di cucina ecc.
Insomma..fantastico!

Posta un commento