Risotto al Recioto della Valpolicella con capesante



Ciao cari,

ecco un risotto dal sapore molto raffinato, per un'occasione speciale o anche solo per rendere speciale un giorno come tanti.
Per chi non lo conoscesse, il recioto (in questo caso Recioto della Valpolicella) è un vino del veronese dal sapore dolce e pieno, che si sposa secondo me perfettamente con il sapore delle capesante.

Ingredienti (per 3 persone):

- 300 gr. di riso (possibilmente vialone nano)
- 700 ml (circa) di brodo vegetale
- 2 scalogni
- 250 ml di Recioto della Valpolicella
- 6 capesante
- qualche rametto di rosmarino fresco
- un pezzettino di burro per la mantecatura
- uno spicchio d'aglio

Mentre portate ad ebollizione il brodo vegetale preparate in una pentola (con il doppio fondo) un soffritto con dell'olio extra vergine d'oliva e gli scalogni tagliati sottili.
Quando lo scalogno è ben appassito, aggiungete il riso e fatelo tostare a fuoco vivo mescolando per non farlo attaccare al fondo.
Aggiungete quindi il Recioto e fatelo evaporare per qualche minuto, senza abbassare la fiamma ed avendo cura di mescolare. Aggiungete un rametto di rosmarino, che rimuoverete prima di aggiungere il brodo (se lo lasciate dentro, l'aroma del rosmarino andrebbe a coprire quello del vino).
Abbassate quindi il fuoco, aggiungete quache mestolo di brodo (il riso non deve "navigare" nel brodo, ma esserne appena coperto) e mettete il coperchio. Continuate ad aggiungere brodo ed a mescolare, avendo cura che il riso non si attacchi e non si asciughi mai. La cottura durerà circa 16-17 minuti.
Quando mancano circa 8 minuti alla fine della cottura del risotto, mettete a scaldare in una padellina dell'olio d'oliva con l'aglio schiacciato ed un rametto di rosmarino; non appena notate che l'olio è ben caldo, aggiungete le capesante e lasciatele rosolare su un lato per circa 5 minuti (fuoco medio).
Rigiratele e rosolatele per pochi minuti anche dall'altro lato; salate e pepate.
dedicatevi ora di nuovo al risotto.
Passati i 16 minuti di cottura, assaggiate e verificatene la consistenza (dev'essere all'onda, quindi non asciutto). Spegnete il fuoco, aggiungete un tocchetto di burro e la metà (l'altra metà servirà da gustosa decorazione) delle capesante, ciascuna delle quali tagliate in 4 pezzi. Mantecate il risotto, quindi coprite per un paio di minuti.
Impiattate il riso e decorate ciascuna porzione con una capasanta.
Naturalmente potete anche decidere di utilizzare 3 capesante per persona, in modo che il risotto sia ancora più gustoso, tuttavia, dato il prezzo di questi deliziosi molluschi, vi assicuro che farete comunque un figurone anche solo con 2 pezzi per persona ;)

Con questo risotto partecipo alla raccolta di Ciccia Pasticcia:


Condividi su Facebook, Twitter o Google Buzz:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Pubblica su Google Buzz

3 commenti:

Maurina ha detto...

E' davvero invitante. Me ne mangerei volentieri un piattino ...

Betty ha detto...

complimenti... sembra davvero delizioso!
baci e buona settimana.

Titti Giramondo ha detto...

Grazie per i complimenti, care!
Buon inizio settimana anche a voi!

Posta un commento